21st Century Manager

Perchè i vostri collaboratori perdono tempo sui social networks?

Le idee non sono una risorsa scarsa

with 2 comments

“Ode allo spreco”: il pezzo di Chris Anderson su Wired Italia di Ottobre suggerisce una riflessione.

chrisanderson

Partiamo dall’ultima frase del pezzo:

Siamo bravi a pensare in termini di scarsità: è il modello organizzativo del Ventesimo secolo. Ora dobbiamo diventare bravi anche a pensare all’abbondanza.

Anderson cita YouTube come esempio attualissimo di “esperimento collettivo per inventare il futuro della televisione”.

Il concetto chiave è che, dato che produrre video costa poco, certamente avremo tanta spazzatura, ma in questo modo anche maggiori probabilità di incappare nell’idea vincente, quella che aprirà la strada per il futuro, quella che segnerà l’innovazione.

Vuol dire che nel momento in cui una risorsa cessa di essere scarsa (in questo caso il materiale video prodotto dagli utenti ad un costo irrisorio) la strada verso l’innovazione è spianata.

Anderson aggiunge:

gli innovatori di oggi sono coloro che individuano nuove aree di abbondanza e scoprono come dilapidarle

Provo ad allargare il discorso e parto da qui: in che modo questa logica di creazione di abbondanza ottenuta attraverso l’abbassamento dei costi dei “tentativi” si può trasferire sulla modalità di gestire le imprese ai giorni nostri?

Ciò che è apparentemente scarso nelle aziende sono le idee.

E però dovrebbe essere attraverso di esse che si può perseguire l’elemento alla base del successo delle aziende: la tanto agognata e ipercitata innovazione.

In realtà le idee non sono in nessun modo un fattore scarso: quella che scarseggia è la cultura delle idee, la capacità di alimentarle, diffonderle e difenderle. E, in ultima analisi, la capacità di condividerle, fissarle e in qualche modo trasformarle in conoscenza.

In questo complicato momento storico si fa strada la convinzione che non saranno esattamente le stesse aziende di prima ad affrontare il futuro post-crisi.
Perché in questa crisi, che non è solo economica o finanziaria ma anche socio-culturale, ad essere messo in discussione è proprio il modo di pensare l’azienda, fosse solo perché un’azienda deve affrontare un nuovo modo di essere nel mercato, un mercato intelligente, potente e proattivo.

Per quanto mi riguarda la soluzione sono le idee e soprattutto lavorare sul modo di metterle velocemente alla prova ad un costo sempre più basso, in definitiva, farle fluire e far sì che esse non siano (e non vengano percepite) in nessun modo un fattore scarso.

La chiave è studiare il modo di trasformarle in qualcosa che si può proporre al mercato in tempi rapidi e in modo poco costoso, perché il mercato stesso possa aiutarci a migliorarlo, separando le idee buone da quelle che lo sono meno.
Non dimenticando anche il fatto che è il mercato stesso, i suoi abitanti/persone possono diventare fornitori di idee, coinvolti in questo importante processo.

Teoria?

Credo piuttosto che sia la chiave della sopravvivenza.

Written by gffornaciari

28 ottobre 2009 a 10:10 am

2 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. C’è qualcosa di più da dire; riguarda le idee che incontrano degli ostacoli; a volte non sono neanche “idee” ma realtà esistenti che cercano di “traslare” in contesti diversi; per parlarne allo User Camp ci vorrà una sessione speciale; ho iniziato ad accennarla nella lista dei partecipanti sul Wiki .. come dire: tra i partecipanti c’è un portatore di Meme (che vuole replicarsi .. con una certa urgenza).
    Buon Weekend🙂
    Luigi

    luigibertuzzi

    31 ottobre 2009 at 7:42 am

    • …e noi siamo qui che lo aspettiamo… : ) Buon we a te!

      gffornaciari

      31 ottobre 2009 at 11:41 am


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: